Archive for the Category » Quattro chiacchiere «

Google condannata… parte 2 [Google has been convicted… part 2]

Thursday, August 19th, 2010 | Author:
The new Google Logo

Google Condannata

Qualche tempo fa (il 25 Febbraio 2010) ho scritto questo post dove esprimevo la mia opinione rispetto alla allora recente condanna di Google da parte del Tribunale di Milano.

Ai tempi di quel post le uniche informazioni disponibili erano quelle riportate dai giornali e sembrava che la tesi portata avanti dai sostituti procuratori Alfredo Robledo e Francesco Cajani fosse che Google si fosse resa colpevole di aver permesso la pubblicazione di un video di bullismo scolastico ai danni di un ragazzo down.

Recentemente, in un thread nato su un social network italiano che frequento (Meemi), la notizia è riemersa e quindi sono andato a vedere cosa ne pensava “qualcuno che ne sa”: l’avvocato Luca de Grazia. Dal suo blog ho trovato questo suo articolo molto interessante e che mette, in parte, sotto una nuova luce la condanna di Google.

more…

C++ Manuale di Stile di C. Pescio (parte 2°)

Wednesday, July 28th, 2010 | Author:
C++ Manuale di Stile

Qualche mese fa ho pubblicato un post che parlava di una iniziativa, molto interessante, di Carlo Pescio: con un gruppo di volontari ha voluto vedere se fosse possibile “sistemare” l’ultima versione elettronica che aveva del testo in oggetto (che per decisioni prese ai tempi della pubblicazione da parte della casa editrice Infomedia, risultava difforme dalla versione finale stampata) in modo tal da poter avere una versione digitale del testo il più fedele possibile al libro finale.

Ora l’iniziativa sta andando avanti abbastanza speditamente e siamo arrivati a circa il 70% di revisione di questo testo :) Per maggiori informazioni vi mando nuovamente a quanto detto da Carlo nelle sue pagine ufficiali:

Cheers

Sopra i grattacieli o nel deserto va, la sua strana macchina il nemico troverà…

Sunday, June 27th, 2010 | Author:

Vediamo chi entro 5 secondi mi sa dire a cosa si riferisce il titolo di questo breve post domenicale… dal mio canto posso scommettere che chi lo indovina è cresciuto nei pieni anni ottanta :)
Comunque cominciamo a contare… ah… non vale fare una ricerca su Google 😉

1…
2…
3…
4…
5… tempo finito.

C’è ancora qualcuno che non l’ha indovinato? Proviamo a riportare un parte più ampia di testo della sigla:

Sopra i grattacieli o nel deserto va,
la sua strana macchina il nemico troverà,
e guerra di bottoni ricomincerà,
ma Yattaman corsaro ben difenderà quell’oro.

Yattaman, Yattaman, con le armi stravaganti
Yattaman, Yattaman, ridere ci fa
Yattaman, Yattaman, coi congegni divertenti
Al servizio sempre dell’umanità.
Sentinella della terra, Yattaman.

Ok, adesso non dovrebbe essere difficile… l’avete davanti agli occhi.
Sto parlando Yattaman, mitico “cartone giapponese” (titolo originale: Time Bokan Series: Yattaman) prodotto nel 1977 dalla Tatsunoko e composto da 108 puntate e trasmesso in Italia a partire dalla metà degli anni ottanta :).

Ma veniamo al motivo vero di questo post…

more…

C++ Manuale di Stile di C. Pescio

Wednesday, May 26th, 2010 | Author:
C++ Manuale di Stile

C++ Manuale di Stile

Scrivo questo veloce post solo per mettere al corrente chi passa da qui di una iniziativa di Carlo Pescio.

Correva l’anno 1995 e Carlo pubblicò un libro molto interessante e che è stato una pietra miliare della mia formazione informatica: “C++ Manuale di Stile” edito da Infomedia… anche se non ne è mai uscita una edizione aggiornata quanto presenta in questo libro è ancora molto attuale (su Programmazione.it potete trovare una breve recensione, che mi trova fondamentalmente d’accordo).

Ma questa è storia… la cosa importante è che Carlo ha deciso (ora che i diritti d’autore sono ritornati a lui) di iniziare un nuovo progetto collaborativo che riguarda proprio questo libro :) .

Per maggiori informazioni vi mando direttamente a quanto detto da Carlo:

Cheers

I computer si “impallano”… noi no

Thursday, May 13th, 2010 | Author:
Bacterium vs Linux

Sulla sinistra la rete che rappresenta il E. Coli. Sulla destra la struttura che rappresenta il Sistema Operativo Linux.

Gli studiosi dell’Università di Yale hanno recentemente condotto una interessante ricerca in cui comparano la struttura di un moderni Sistemi Operativi con quella degli organismi viventi, partendo dall’interessante analogia per cui il Genoma può essere considerato il Sistema Operativo per gli esseri viventi. Per l’esattezza hanno comparato un Sistema Operativo basato su Linux con un bacterium Escherichia coli.

I risultati sono interessanti e sono fondamentalmente riassunti dall’immagine presente in questo post.

In questa immagine si può notare sulla sinistra la rete (di controllo) del bacterium Escherichia coli, mentre sulla destra è rappresentata la rete (di chiamate) del sistema operativo Linux. Come si vede entrambe le reti sono organizzate in gerarchie, ma hanno una fondamentale differenza.

La rete del bacterium è organizzata a livello piramidale dove “in cima” sono presenti pochi geni che organizzano il lavoro dei geni che si trovano “alla base” che possono lavorano in modo indipendente e parallelo. La rete del Sistema Operativo, invece, è quasi completamente invertita: le funzionalità di un Sistema Operativo (“in cima”) sono costruite a partire da poche funzionalità comuni (“in basso”).

more…